05/07/2016 4.00

Giannessi, Quinzi e Napolitano a gonfie vele

È azzurro il cielo di Todi. Perchè il primo turno degli Internazionali dell'Umbria Distal & ITR Group Tennis Cup ha messo subito in vetrina i protagonisti italiani. Tre vittorie di assoluto valore per i nostri alfieri, ad iniziare dall'impresa più eclatante, ovvero il successo netto (6-3 6-4) del ventunenne biellese Stefano Napolitano al cospetto dell'argentino Facundo Arguello, settima testa di serie del torneo. Con una prova di grande autorevolezza, Napolitano ha domato il sudamericano avanti di quasi duecento posizioni nel ranking ATP (175 contro 360).

Rimonte vincenti poi per Gianluigi Quinzi e Alessandro Giannessi. Il vincitore di Wimbledon junior 2013, prima subisce i colpi dell'egiziano Mohamed Safwat, poi esce alla distanza facendo sfoggio di grandi colpi per imporsi 3-6 6-0 6-1; lo spezzino nr.5 del seeding tuderte soffre non poco contro il canadese Steven Diez, che esce con l'onore delle armi (5-7 7-5 6-1). Grande vittoria poi per il russo Medvedev sul rumeno Ungur (1-6 6-3 6-2) ed affermazione rilevante anche per il kazako Dmitry Popko sull'iberico Jordi Samper Montana (7-5 6-3) mentre nel doppio sono arrivati i successi per l'azzurro Motti e il taiwanese Peng (7-6 4-6 10-6) sui francesi Barrere-Bourgue, dei belgi Vliegen-Gille sui turchi Altuna-Ilkel (6-1 7-5) e dello sloveno Rola insieme al serbo Zekic sul tandem uruguagio-spagnolo Behar-Lopez Perez (7-5 6-3).

UN MERCOLEDÌ DA LEONI - Spettacolo assicurato per la giornata di mercoledì sui campi del Tc Todi. Si concluderà infatti il primo turno del singolare maschile che vedrà impegnate anche le prime due teste di serie, lo sloveno Andrej Martin opposto al francese Costant Lestienne e l'azzurro Marco Cecchinato al cospetto di un altro transalpino, Mathias Bourgue. Ma non finisce certamente qui, visto che saranno ben nove i match di singolare e tre quelli di doppio ad entusiasmare gli appassionati della racchetta. La pattuglia italiana potrà poi contare anche su Luca Vanni, sesta testa di serie impegnato nel derby contro Andrea Arnaboldi, mentre il siciliano Salvatore Caruso proveniente dalle qualificazioni proverà ad impensierire il mancino sloveno Blaz Rola, finalista poche settimane fa agli Internazionali Città di Perugia Blue Panorana Airlines. 

Da non perdere poi il debutto del nr.3 del seeding, l'argentino Marco Trungelliti pronto a sfidare il bosniaco Tomislav Brkic; la quarta testa di serie, il magiaro Marton Fucsovics finalista su questi campi nel 2014 se la vedrà invece contro il turco Cem Ilkel. Il connazionale di quest'ultimo, Marsel Ilhan accreditato della ottava testa di serie, fronteggerà dal canto suo il serbo Miljan Zekic. Concluderanno poi il programma le sfide tra lo spagnolo Enrique Lopez-Perez e il talentuoso indiano Ramkumar Ramanathan e tra il francese Gregoire Barrere e il belga Arthur De Greef. Nel doppio tre le partite in programma: la coppia testa di serie nr.1 composta dai brasiliani Fabricio Neis e Marcelo Demoliner saranno opposti al kazako Dmitry Popko e al russo Daniil Medvedev. Quindi il romano Riccardo Ghedin e l'indiano Ramanathan se la vedranno con il canadese Steven Diez e lo spagnolo David Perez Sanz e per finire gli azzurri Marco Bortolotti e Stefano Napolitano giocheranno contro il belga De Greef e lo svizzero Luca Margaroli.